Come fare un tatuaggio all’henné - MUST Tattoo Skin Care

Le spese di spedizione sono sempre gratuite per qualsiasi importo d'ordine, approfittane!

Come fare un tatuaggio all’henné

Come fare un tatuaggio all’henné

Un tatuaggio all’henné è perfetto per provare l'ebbrezza di avere un tattoo addosso senza l’ansia che sia qualcosa di definitivo. Ecco come realizzarlo a casa, fai da te e ovviamente con prodotti naturali.

In breve

Non tutti coloro che non hanno mai fatto un tatuaggio si sentono così sicuri e pronti all’idea di farne uno nuovo! La paura di disegnarsi sulla pelle qualcosa che non si potrà mai più cancellare e che rimarrà per sempre, fa paura. Si teme di sbagliare soggetto, posizione, colore…

Per questo molte persone prima di farsi un tattoo “definitivo” preferiscono puntare ad un qualcosa di temporaneo come un tatuaggio all’henné. Ma come si fa? È possibile realizzarli a casa? E quanto rimangono sulla pelle?

Cos’è l’henné che si usa per i tattoo temporanei?

Quando si pensa ad un tatuaggio all’henné la mente ci porta immediatamente ad immagini di donne berbere meravigliose che hanno tutte le mani decorate da questi ghirigori fantasiosi e affascinanti. Proprio quei disegni che ornano soprattutto mani e piedi sono i tatuaggi all’henné di cui andremo a parlare.
La prima cosa da sapere è che si tratta di un disegno non permanente realizzato con un composto di foglie e rami di Henna. Ciò che si ottiene dopo una lunga lavorazione è una tinta rossastra che viene usata per colorare i capelli o per realizzare i tatuaggi temporanei.

Dove vengono realizzati?

Se avete deciso che prima di passare ad un tatuaggio vero e proprio volete provare ad averne uno all’henné potete procedere in due modi: affidarvi ad un centro estetico specializzato oppure provare a farlo da soli a casa. Nel primo caso basta cercare dei professionisti del settore e diffidare da chi vi propone i tattoo di henné alla spiaggia o in baracchini improvvisati. Se invece preferite fare un tatuaggio all’henné da soli a casa dovrete munirvi della polvere che trovate in erboristeria e un applicatore per tatuaggi all’henné.

Come si realizza il tatuaggio con la polvere di Henna?

La parte tecnica è piuttosto semplice. Quando acquistate la polvere di henné fatevi spiegare dal vostro erborista di fiducia come creare l’impasto e seguite le istruzioni. Generalmente basta un po’ di acqua calda, un po’ di succo di limone e dello zucchero. Quando sarà pronto dovrete lasciarlo riposare in un luogo caldo per almeno 4 ore prima di usarlo per fare il vostro tatuaggio all’henné.

Una volta trascorso il tempo necessario è il momento di disegnare. Se dovete fare qualcosa di fino potete intingere uno stuzzicadenti nell’henné e procedere. Altrimenti potete utilizzare gli stencil per tattoo e procedere con il vostro tatuaggio mettendo il composto in una Sac à poche.

Quanto dura un tattoo all’henné?

Una volta terminato il disegno lasciatelo asciugare per circa 5 ore e proteggetelo il più possibile, magari evitando di bagnarlo per qualche giorno se non lo avete fatto proprio sulle mani. Dalla vostra cura dipenderà anche al durata del tattoo all’henné. Si va dai 10 ai 30 giorni a seconda della qualità dell’henné utilizzato, da quanto lo avete lasciato riposare e dalla zona in cui lo avete fatto.

Ora che abbiamo scoperto insieme come fare un tatuaggio all’henné potete provare a realizzarne uno voi prima di prendere l’appuntamento dal tatuatore per un vero tattoo! Unica raccomandazione? Se non avete mai usato la polvere di Henna fate prima una piccola prova con un solo puntino del composto per controllare se avete una qualche allergia a questo prodotto naturale.

Quanto costa cancellare un tatuaggio?

Può capitare che, dopo tanti anni, un tatuaggio che abbiamo non ci piaccia più, oppure si sia rovinato. A quel punto le opzioni sono due: o lo si copre o lo si cancella. Quest’ultima è la soluzione più quotata, ma che lascia spesso dei dubbi inerenti la spesa necessaria per eliminare il tattoo in questione. Quanto costa allora rimuovere un tatuaggio?

Come lavare un tatuaggio?

La procedura di lavaggio di un tattoo può creare un po’ di ansia in chi non è avvezzo ai tatuaggi. Soprattutto subito dopo averlo fatto la paura è quella di rovinarlo. State tranquilli e scopriamo insieme come lavare un tatuaggio nuovo e i prodotti migliori.

Quando non fare un tatuaggio?

Tutti i vostri amici sono tatuati. Vi guardate intorno e anche sui social vedete moltissimi personaggi famosi o influencer che mettono in mostra dei bellissimi tatuaggi. Eppure voi, a ben pensarci, non siete convinti di voler fare questo passo. Bene. Allora non dovete farvi un tattoo. La domanda “Quando non fare un tatuaggio” è super ricercata online, ma dovete sapere che al di là di specifiche problematiche mediche o dell’epidermide, di cui parleremo in seguito, tutto dipende da voi!

Categorie

Sfoglia gli articoli in base alle categorie che ti possono interessare:

Articoli Recenti

Tatuaggi per coprire cicatrici: si possono fare? Le idee migliori

Avete una cicatrice che volete coprire con un tatuaggio? Ecco le idee e i suggerimenti più interessanti per un cover up.

Cosa fare in caso di tatuaggi fatti male?

Avete un tatuaggio fatto male che non potete più vedere? Ecco come fare a trasformarlo, coprirlo oppure cancellarlo e rimuoverlo definitivamente

Le nostre Guide

Abbiamo organizzato per te tutte le informazioni più importanti in comode guide per mantenere la tua pelle al top e far risplendere il tuo tatuaggio.
No data was found

Condividi

Invia questo articollo ai tuoi amici

Sempre un passo avanti.

Tutto quello che ti serve sapere sul mondo dei tattoo lo trovi da noi.

I nostri Consigli

Best - Practice

I nostri consigli per la migliore cura della tua pelle tatuata

Il Nostro Blog

Stay tuned

Segui le news, le storie e i report sul mondo dei tattoo

Il tuo Carrello

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Come fare un tatuaggio all’henné

Un tatuaggio all’henné è perfetto per provare l'ebbrezza di avere un tattoo addosso senza l’ansia che sia qualcosa di definitivo. Ecco come realizzarlo a casa, fai da te e ovviamente con prodotti naturali.

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Ci prendiamo cura della pelle. Prima, durante e dopo il trattamento.

Tatuaggi per coprire cicatrici: si possono fare? Le idee migliori

Quanto costa un tatuaggio piccolo sul polso

Chi ha tatuaggi può donare il sangue?

Ci prendiamo cura della pelle. Prima, durante e dopo il trattamento.

Le parti del corpo da tatuare: la guida definitiva zona per zona con tante idee e consigli

Tatuaggi e salute della pelle: gli strati da tatuare, come curare rossore, croste e infezioni

Che tatuaggio scegliere: idee e ispirazioni per il nuovo tattoo

Accedi

Inserisci i tuoi dati di accesso.

Registrati

Inserisci i dati richiesti per la registrazione, al termine riceverai una e-mail di riepilogo al tuo indirizzo.

Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano “cookies“. 

Per proseguire è necessario acconsentire all’utilizzo di questi dati per migliorare l’esperienza di navigazione.